Cantieri lavoro, tempi stretti per le domande

ENNA. Sono in arrivo i cantieri di servizio per i disoccupati di Leonforte, destinati a coloro i quali erano già nell'elenco degli anni passati: l'anno scorso hanno partecipato 207 famiglie. La notizia, molto attesa dalle centinaia di leonfortesi sotto la soglia di povertà, è stata comunicata ieri dal caposettore Servizi sociali Antonina Licciardo, ma i termini sono piuttosto perentori: gli interessati devono fare domanda entro il 24 gennaio a mezzogiorno.
L'avvio del cantiere, a ogni modo, è subordinato alla concessione del finanziamento dal parte della Regione. "Questo bisogna sottolinearlo - afferma il sindaco Francesco Sinatra - perché ad oggi non abbiamo una notizia ufficiale. Noi intanto abbiamo fatto partire il bando, anche perché la Finanziaria regionale è stata approvata ed è passato anche lo specifico articolo, ma, finché non riceveremo la comunicazione ufficiale, non possiamo dirlo". I disoccupati saranno impegnati in diversi progetti, dalla viabilità stradale ai servizi cimiteriali, alla manutenzione degli impianti sportivi, assistenza anziani. Sono state attivate le procedure, in pratica.
I requisiti per l'ammissione sono il mantenimento della condizione socio-economica richiesta già per il reddito minimo, ai sensi delle vecchie norme. Per l'ammissione, spiegano dal Comune, sarà valutata la condizione socio economica del nucleo familiare rilevata dall'ultima dichiarazione dei redditi, ovviamente nel caso in cui sia stata presentata. E saranno tenuti in considerazione sia i redditi che il patrimonio. Gli operatori dei cantieri lavoreranno ottantotto ore al mese, da ridurre proporzionalmente, in relazione all'importo effettivamente conferito, nel caso in cui l'integrazione non spetti per intero. Chi è utilizzato nei programmi di lavoro può, inoltre, sospendere temporaneamente l'attività prestata per intraprendere un'attività lavorativa a tempo determinato, purché di durata non superiore a quattro mesi all'anno, per persone fino a 25 anni (o fino a 29 se laureati). Le domande devono essere presentate, come si diceva, entro le 12 del 24 gennaio, su un apposito modello disponibile al secondo settore del Comune e all'Urp.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Enna: i più cliccati