Piazza Armerina, un bambino scrive al sindaco: "Fare togliere l'amianto dalla scuola"

PIAZZA ARMERINA. «Sindaco, parli con i suoi assessori e faccia levare al più presto l’amianto dal tetto di quella scuola abbandonata». Sono le parole di un bambino di 11 anni che ha deciso di scrivere una lettera al sindaco Filippo Miroddi, chiedendogli la bonifica dall’eternit della palestra ex Itis e dei capannoni dell’ex istituto tecnico industriale. «Le scrivo per indicarle che in via Prospero Intorcetta, luogo della mia abitazione, accanto alla palestra ex Itis, c’è una scuola abbandonata, nel cui tetto si trova un materiale molto pericoloso (amianto) che non dovrebbe essere in quel luogo, perché come sa ci sono delle abitazioni dove vivono adulti e bambini», dice l’undicenne. «Le chiedo se potesse parlare ai suoi assessori adatti a questo tipo di argomentazione e chiedo di farlo levare e farlo smaltire al più presto», aggiunge il giovane studente. Nella missiva anche un riferimento ad altri problemi che minacciano la quotidianità di chi vive vicino alla struttura comunale: «Le chiedo di mettere in sicurezza, inoltre, le varie grondaie che sono pericolanti e potrebbero cadere sulla testa delle persone che passano sotto e fare loro serio male, o peggio ancora potrebbero portarli alla morte». Qualche mese fa il settore Tutela ambientale aveva fatto prelevare campioni della copertura della palestra, poi inviati ad un laboratorio, per verificare la consistenza del materiale tipo eternit. La struttura sportiva da tempo è chiusa alla fruizione.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Enna: i più cliccati