Enna, Archivio

I consiglieri comunali di Enna «aggrediti» dai lavoratori

ENNA. Mercoledì pomeriggio tensione in piazza Prefettura con la presenza degli operai di cantiere dell'Ato rifiuti che protestavano per la revoca del passaggio dei loro contratti da part time a full time. Hanno individuato i primi colpevoli nei consiglieri comunali del capoluogo che da tempo si battono contro l'Ato rifiuti e che in quel momento si recavano all'assemblea dei sindaci. Dentro la Provincia Peppe La Porta Megafono ha denunciato: «Ci hanno aggredito verbalmente». Gli altri che alla spicciolata e trafelati sono arrivati al secondo piano erano Giovanni Contino Open, Dario Cardaci Ncd, Roberto Falciglia Grande Sud, Paolo Gargaglione Megafono e l'indipendenti Filippo Fiammetta. Paolo Gargaglione dice: «Purtroppo questa gente è vittima di chi opera senza scrupoli». Tutti tengono a sottolineare che «la nostra battaglia non è contro di loro, contro i cantieri, ma contro lo spreco e fra gli amministrativi ce n'è tanto». Falciglia: «Mi da molto fastidio che hanno immediatamente fatto un provvedimento contro gli operai peraltro non richiesto». Cardaci: «La nostra protesta è in difesa dei cantieri e noi vogliamo che a loro venga garantito il lavoro e la giusta paga. Non vogliamo metterli i croce». Da bravo chirurgo Dante Ferrari mette il bisturi nella piaga: «Chiediamo solo di rivedere gli stipendi degli amministrativi. La rabbia degli operai è stata aizzata strumentalmente per creare difficoltà». Ai due commissari liquidatori chiedono: «Perché non avete mai fornito i dati da noi richiesti?». Un appunto piccato anche per la Cgil: «Questo sindacato detiene la maggioranza dei tesserati dentro l'Ato e Siciliambiente. Avrebbe dovuto garantire e sollecitare una corretta gestione della società nel rispetto dei principi di economicità efficienza, efficacia e legalità. Non può dire che i compensi esageratamente alti, sono previsti dal contratto nazionale di categoria, Federambiente, e che pertanto c'è poco da fare». «Dovrebbe anche dichiarare che c'è una dotazione organica palesemente sovradimensionata». Infine: «Essenziale Malfitano che ha richiesto il Piano di fattibilità economica e le relative valutazioni di merito».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Enna: i più cliccati