Centuripe, sprofonda la Sp 41 Disagi per artigiani e pendolari

CENTURIPE. Chiusa l’arteria di accesso al paese, dal lato est. È letteralmente sprofondata la Sp 41, la strada provinciale di collegamento alla zona artigiana di contrada Marmora, dove lavorano una trentina di centuripini. Innumerevoli i disagi non solo per queste persone, ma anche per studenti e lavoratori pendolari, che quotidianamente si recano nel catanese, visto che la strada collega anche ad Adrano e Belpasso. Saranno costretti ad un percorso alternativo che in alcuni casi comporta di percorrere anche una ventina di chilometri in più. È il caso di quanti devono recarsi negli opifici della zona artigiana. Per altro anche le altre strade alternative non sarebbero in condizioni ottimali. Il percorso alternativo è quello che da via Fiorenza collega alla provinciale 24/A e si ricongiunge alla statale 121, la cosidetta catanese. Analogo percorso per chi ad esempio proviene dall’autostrada A/19 Palermo-Catania, o da Catenanuova, e deve recarsi ad Adrano. Le prime avvisaglie che la provinciale 41 stava per sprofondare si sono avute giovedì. Già nel primo pomeriggio numerosi autusti in transito hanno notato l’asfalto sconnesso. Si è proprio verificata uno scollamento del terreno. In serata è scattato l’allarme. Da qui l’ordinanza di chiusura della Provincia che ha segnalato il pericolo con la collocazione di transenne, rendendo la strada inaccessibile ai mezzi. E dalla Provincia arrivano notizie non confortanti: l’apertura dell’importante arteria non sarebbe imminente. Si dovrà prima individuare le cause che hanno determinato lo scollamento dell’asfalto e, quindi, dopo lo studio, pensare ad un piano di recupero della sede viaria al momento devastata ed impercorribile. Gr. Mi.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Enna: i più cliccati