Enna, il percorso tra le «nuances» del prosecco

ENNA. Una serata didattica al vino spumante quella organizzata dall’Onav di Enna nella sede di Al Kenisa giovedì. Nella sede storica dell’Onav, il percorso tra le nuance e le fragranze del prosecco è stato introdotto dal maestro assaggiatore e delegato Onav, Tommaso Scavuzzo, che ha presentato il responsabile commerciale dell’azienda Bortolomiol, Mario Ingrao, il quale ha raccontato della cantina del Valdobbiadene, leader nella spumantizzazione secondo la rifermentazione in autoclave, metodo Charmat, una realtà oggi tutta al femminile.
Alle donne della Bortolomiol, 4 sorelle e la madre, è andato nel 2013 il premio, assegnato da Tre Marie, storica azienda della tradizione dolciaria milanese, per il loro lavoro e la loro passione. Il fondatore Giuliano Bortolomiol nell’arco di una generazione ha trasformato il Prosecco, che era un vino che si consumava soltanto nei dintorni di Valdobbiadene e di Conegliano, in un vino internazionale che rappresenta, più di ogni altro, le bollicine made in Italy. Oggi il prosecco è il vino italiano più esportato nel mondo. «È questo un esempio di come la territorialità dei prodotti possa diventare un punto di forza per le eccellenze da esportare. - dice Scavuzzo -. Il mondo del vino è sempre più governato dalle donne. Lo testimoniano le tante produttrici che fanno anche vini eccellenti e la massiccia presenza di donne alle nostre degustazioni, segno di un crescente interesse». Cinque gli assaggi di prosecco, tra cui anche un rosè e il Motus Vitae Prosecco D.O.C.G., brut millesimato.
Il prossimo appuntamento dell’Organizzazione Nazionale Assaggiatori di Vino, dedicato questa volta anche alla gastronomia, vedrà il vino farà da liaison tra la cucina del territorio e quella internazionale.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Enna: i più cliccati