Enna, cantieri bloccati e credito a gocce: l'edilizia in agonia

ENNA. Un monitoraggio sulle opere cantierabili o appaltabili in particolare sulla viabilità, bloccate dalla burocrazia e maggiore possibilità di accesso al credito alle imprese. Sarebbero gli impegni presi dal Prefetto Fernando Guida con la delegazione congiunta parti sociali e datoriali del comparto edile incontrata venerdì al termine della "Fiaccolata per il lavoro" che ha avviato la mobilitazione permanente del settore edile. A gridare con una sola voce di disperazione i rappresentanti di Ance, Cna, Confartigianato, Cgil, Cisl e Uil che hanno dedicato la protesta a Michele La Delfa il giovane leonfortese che nei giorni scorsi per protesta per la mancata assegnazione di una casa si è dato fuoco perdendo la vita. Numerosi i dirigenti delle organizzazioni, un po meno del previsto invece la partecipazione dei lavoratori, mentre assente l'intera classe politica a tutti i livelli. L'ARTICOLO COMPLETO SUL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA OGGI.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Enna: i più cliccati