Enna, Archivio

Grano siciliano in Bulgaria: il progetto di una società ennese

ENNA. Coltivazione di grano sia duro che tenero nella zona meridionale della Bulgaria. È il progetto che sta portando avanti la società ennese Pro Seme, gravitante nell'orbita del colosso agroalimentare del Calv il Consorzio Agrario Lombardo Veneto, il cui amministratore delegato è Roberto Angileri, insieme alla società greca Agris di Salonicco partner di Proseme da oltre un ventennio e che in Grecia detiene quasi il 40 per cento di mercato del seme e come in Italia la varietà del Simeto prodotta dalla Proseme risulta la prima varietà con oltre il 25 per cento di mercato.
Nei giorni scorsi infatti Angileri ha partecipato in rappresentanza della Pro Seme società leader in Italia ed in diversi paesi europei e non solo della ricerca e commercializzazione di sementi certificati di cereali, a Agra Fair, la più importante fiera agricola della Bulgaria che si svolge a Plovdin a circa 150 km a Sud da Sofia. E tra i tanti espositori anche molti italiani nel campo della meccanizzazione, sementi, fitofarmaci e mezzi tecnici utili al settore "attratti" da questo nuovo mercato di ampia penetrazione commerciale entrato da poco nel nell'ambito degli aiuti della Comunità Europea e quindi molto ambito da tante aziende.
Ad ogni modo malgrado le grandi potenzialità il gap da recuperare rispetto agli altri paesi comunitari è ancora notevole e le fasce di reddito di popolazione povera sono in grande maggioranza. La scommessa dello stato è quella della formazione di grandi cooperative agricole che possano rinnovare con gli aiuti il parco macchine agricolo e formare una schiera di giovani agricoltori per riprendere in mano le grandi estensioni seminative.
In questo contesto l'amministratore delegato di Proseme, Roberto Angileri, in partnership con la società greca Agris di Salonicco ha avviato un progetto di coltivazione di grano duro nel sud della Bulgaria nella regione della Tracia che non soffre di clima estremamente rigido in inverno e per questo motivo le varietà della azienda siciliana hanno iniziato un percorso di adattamento in quel territorio.
L'obiettivo è produrre grano duro e tenero, in un territorio i cui costi di coltivazione sono bassi e le cui produzioni potrebbero essere utili al vicino mercato greco. Con le nuove varietà di sementi di grano duro il Core e Mimmo la Proseme di pone sempre più come leader del mercato di riferimento nel bacino mediterraneo. Ma lo è anche con quello tenero visto che la varietà dell'Anapo sta riscuotendo un notevole successo.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Enna: i più cliccati