Valguarnera, dai caduti in guerra all’ex sindaco: vandali danneggiano le tombe

VALGUARNERA. Un grave atto vandalico, è stato consumato nei giorni scorsi al cimitero comunale. Ignoti malviventi con cinismo e senza pietà, hanno preso di mira le tombe di personaggi illustri locali distruggendo i faretti di illuminazione. Tombe che erano state recentemente rese più luminose dal Comune per metterle maggiormente in risalto. Ad accorgersi per primi sono stati gli operai dell'impresa Luxor che detiene la gestione dell'impianto del cimitero i quali hanno subito avvertito il sindaco.
Quattro faretti della tomba di Sebastiano Arena, primo sindaco del paese e al quale il Comune gli ha intitolato nel secolo scorso una via e una scuola, la elementare di via Archimede, sono stati distrutti. Come distrutto è stato l'impianto di illuminazione della tomba del colonnello dei Carabinieri Emanuele Tuttobene, ucciso barbaramente dalle Brigate Rosse negli anni '80 e al quale gli è stata intitolata la Compagnia dei Carabinieri di Piazza Armerina. Nella lapide del colonnello gli ignoti malviventi hanno scardinato il faretto che illumina la lapide. Ma non si sono fermati qui. Ad essere presi di mira infine anche la tomba dove sono sepolti i Caduti civili, donne, anziani e bambini, della 2^ guerra mondiale.
Il Comune di Valguarnera, appreso i gravi fatti, ha presentato denuncia contro ignoti ai carabinieri del luogo. Il danno economico è poco rilevante, qualche centinaia di euro, ma ad essere scalfita la memoria di personaggi tanto illustri, costituisce un fatto molto grave. E non è la prima volta che ciò accade.


L'anno scorso, sempre ignoti malviventi che agiscono verosimilmente nel cuore della notte, asportarono da alcune tombe gentilizie dei vasi di bronzo e andando un pò indietro nel tempo, per l'esattezza nel 2009, all'interno di una cappella familiare i cui proprietari vivevano all'estero, vennero profanate ben 6 bare.
Un sacrilegio, una scelleratezza, ad opera di gente senza scrupolo che non prova nemmeno il senso dell'umana pietà. Gesti di cieca violenza su corpi inanimati che hanno il solo torto di non potersi difendere. Si tratta dei soliti vandali della notte che vanno alla ricerca di nuove emozioni come in una gara a tourbillon, a chi la fa più grossa e a chi sappia destare suggestioni più forti ? Certo è che nel cimitero di Valguarnera ormai da un po' di tempo a questa parte, non si può più riposare in pace.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Enna: i più cliccati