Regalbuto, risparmio energetico e sicurezza: un bando per la scuola media Ingrassia

REGALBUTO. Effettuare i lavori di adeguamento degli impianti elettrici e termici, in modo da rendere la scuola media "Gian Filippo Ingrassia" rispondente pure ai requisiti di sicurezza, risparmio energetico e prevenzione degli incendi. È quanto si propone l'amministrazione comunale, guidata da Francesco Bivona, che ha fatto predisporre al personale tecnico un apposito bando per appaltare l'intervento. L'importo complessivo dell'appalto (compresi i costi per la sicurezza e per il personale) ammonta a 982.009,13 euro, per cui la somma soggetta a ribasso d'asta è di 754.996,03 euro.
Le offerte dei concorrenti devono pervenire al Comune entro le nove del sette aprile. Il bando, il disciplinare di gara, contenente le norme integrative per le modalità di partecipazione alla gara, di compilazione e presentazione dell'offerta, e in merito ai documenti da presentare oltre che alle procedure di aggiudicazione dell'appalto sono consultabili nei locali dell'ufficio tecnico comunale, in piazza Vittorio Veneto, da lunedì a venerdì, dalle 8.30 alle 13.30. Inoltre, sono disponibili nella sezione "Bandi - Gare - Appalti - Concorsi" del sito internet istituzione www.comune.regalbuto.en.it e sul sito informatico del Ministero alle Infrastrutture www.serviziocontrattipubblici.it. L'impresa, che sarà riconosciuta aggiudicataria dell'appalto, avrà 240 giorni naturali e consecutivi decorrenti dalla data di consegna dei lavori per ultimarli. L'intervento viene così finanziato: 491.012,44 euro a carico del Comune di Regalbuto, di cui 55.333,33 euro con mutuo contratto con la Cassa Depositi e Prestiti e 35.679,11 euro provenienti dal bilancio comunale; 455.333,33 euro a carico della Regione Siciliana; 358.654,23 euro a carico dello Stato. Il responsabile unico del procedimento è il geometra comunale Vito Giaggeri.
É sempre stata alta l'attenzione delle diverse amministrazioni sulle scuole e numerosi sono stati gli interventi che si sono succeduti nel tempo anche per garantire il risparmio energetico e la sicurezza, tra cui, durante la precedente amministrazione comunale, guidata da Gaetano Punzi, il rifacimento del solaio con una copertura a falde inclinate con pendenza modesta (circa il 10%), che ha evitato l'incremento dei carichi agenti sulla struttura portante dell'edificio e ha permesso di superare gli effetti di condensa superficiale ed interstiziale grazie alla sua morfologia ventilata ed isolata.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Enna: i più cliccati