Alga rossa, il lago Pozzillo sotto osservazione

ENNA. Continua il monitoraggio sulle acque del lago Pozzillo tinte di rosso per la presenza dell'alga "Planktothrix Rubescens". Lunedì prossimo, infatti, personale dell'Arpa di Enna effettuerà ulteriori prelievi, in modo da verificare la concentrazione algale nell'invaso. «Il fenomeno delle alghe rosse che producono tossine nocive per gli esseri viventi che le inalano o le ingeriscono - afferma l'assessore comunale Domenico Romano, con delega al Monitoraggio Ambientale - è causato da un eccessiva riduzione di volume di acqua nell'invaso ed è reso più grave da un abbassamento della temperatura. Pertanto la problematica dovrebbe risolversi spontaneamente non appena si completerà il ciclo di vita delle alghe in coincidenza con l'innalzarsi delle temperature, ma la giunta municipale in sinergia con gli altri Enti non sottovaluta nessun aspetto - conclude -. Ad ogni modo, è sicuramente da escludere qualsiasi altra forma di inquinamento, derivante da sversamento di rifiuti tossici, in quanto le analisi lo avrebbero evidenziato".

Massima è dunque l'attenzione dell'amministrazione Bivona e vige ancora l'ordinanza sindacale, con cui, già in precedenza, è stato vietato di avvicinarsi alle zone contaminate ed utilizzare le acque dell'invaso proprio a tutela della salute pubblica.

«Da Gennaio seguiamo il problema con le autorità competenti, sospendendo anche l'attività di esame concordate con l'Istituto di microbiologia marina del CNR di Messina. Abbiamo anche sensibilizzato ed informato con incontri ufficiali gli operatori del settore e bloccato le attività sulle acque del lago - ribadisce il primo cittadino Francesco Bivona -. La questione è molto più ampia e non va affrontata soltanto nei tavoli provinciali, ma regionali e nazionali e necessita di una maggiore riflessione che riguarda lo scarico di fondo e l'eccessivo interrimento che aumenta la spinta sul parametro di sbarramento».

Non appena si avranno le risultanze delle analisi, il sindaco richiederà la convocazione di un nuovo incontro in prefettura tra il Comune, la Prefettura, i dipartimenti "prevenzione salute" e "prevenzione veterinario" dell'Asp, il Consorzio di Bonifica 6, l'Enel ed il Servizio Dighe della Regione Siciliana per valutare le iniziative da intraprendere e programmare le diverse attività.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Enna: i più cliccati