Kore, borse di studio perse a Enna I sindacati: "Ritardi nelle procedure"

Un danno che secondo le parti sociali è di una gravità inaudita in un momento di crisi sociale che attraversano le famiglie economicamente più deboli

Enna, Archivio

ENNA. Comportamenti negligenti da parte di chi oggi ha responsabilità nella direzione dell'ente. È quanto denunciano le segreterie aziendali di Cgil, Sadirs, Cobas e Siad sul fatto che l'Ersu avrebbe perso 304 mila euro di risorse pubbliche destinate alle borse di studio da erogare agli studenti iscritti alla Kore, utilmente collocati in graduatoria. I segretari di questi sindacati denunciano il fatto che a loro dire la deliberazione da parte del Cda dell'ente dello scorso 29 novembre dichiarata immediatamente esecutiva con la quale venivano disposte le variazioni di bilancio esercizio finanziario 2013 e nello specifico, tra l'altro, variazioni in aumento di 304.000 euro nel capitolo delle borse di studio veniva lasciata «nel cassetto» da chi di competenza per i 20 giorni successivi e trasmessa agli organi regionali competenti solamente il 19 dicembre. Un ritardo nella trasmissione che secondo Cgil, Sadirs, Cobas e Siad avrebbe comportato la perdita delle risorse. 

UN SERVIZIO NELL'EDIZIONE DI ENNA DEL GIORNALE DI SICILIA.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Enna: i più cliccati