Pietraperzia, refurtiva «senza padrone»: donata al Cit e alle famiglie povere

PIETRAPERZIA. Circa 4 anni fa, si era nel 2010, i carabinieri della stazione cittadina, avevano recuperato refurtiva per un valore complessivo di circa ventimila euro.
Per circa la metà di tale «materiale» si era riusciti a risalire ai proprietari e fortunatamente la «merce» era stata riconsegnata ai legittimi proprietari. Ma per il restante cinquanta per cento, per un valore di circa diecimila euro, non si era riusciti a risalire ai proprietari. Tale merce, quindi, quindi era rimasta in giacenza, in attesa di tempi migliori.
Adesso la storia ha un lieto fine: la «merce senza padrone» è stata dissequestrata, su ordine della magistratura di Enna, ed è stata data alla sezione cittadina del Cit, Centro Italiano Femminile, di cui è presidente Enza Di Gloria. Il dissequestro della merce e la consegna al Cif è stato possibile anche su input e sollecitazioni dei militari dell’Arma di viale don Bosco, comandante il luogotenente Nicola Lomoro.
Si tratta in totale di un centinaio di «pezzi» che saranno sicuramente molto utili per il centro. Ci sono, in particolare frigoriferi, stufe, cucine, tavoli, sedie, computer, e molto altro materiale ancora.
Gli oggetti saranno destinati alle famiglie povere del paese e, una parte, sarà utilizzata per arredare i locali del Cif di viale della Pace.
La ragioniera Enza Di gloria dichiara: «Il nostro grazie va ai militari dell’Arma per l’azione di prevenzione e repressione e per averci donato tutto questo materiale. Alcuni di questi beni andranno ad allietare le prossime festività di famiglie indigenti del nostro paese. Ringraziamo le forze dell’ordine - conclude la Di Gloria - per la tranquillità che ci danno grazie al loro lavoro e ai loro interventi in vari momenti del giorno e della notte».Intanto i militari dell'Arma continuano nella loro azione di vigilanza e controllo del territorio, 24 ore su 24. La loro attività si svolge sia in paese che nelle campagne circostanti.
Grazie a questa fitta attività di controlli si è registrata una sensibile dimminuizione di fatti criminosi, come i furti nelle case. Sono pressoché del tutto scomparsi gli scippi principalmente ai danni di anziani.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Enna: i più cliccati