Nicosia, il sindaco non ha più la maggioranza

NICOSIA. L'amministrazione comunale continua a perdere consensi in consiglio comunale. Dopo che i consiglieri di Articolo 4, Pidone e Mancuso Fuoco, hanno lasciato i banchi della maggioranza, a sostenere l'amministrazione ci sono solo 4 consiglieri su 20. Accanto al sindaco Malfitano, e alla sua Giunta, rimangono il gruppo di Grande Sud con i consiglieri Farinella e Trovato, e il gruppo dell'Udc con consiglieri Amoruso e Mancuso.
La decisione che era nell'aria da mesi e che era stata preannunciata dai due consiglieri di Articolo 4 è stata ufficializzata in apertura della seduta consiliare di mercoledì sera. «Avendo chiesto un confronto ma anche la possibilità di avviare una nuova fase politica concordata per il bene della città e non avendo avuto risposta, se non attraverso il vostro quotidiano, - spiega il capogruppo di Articolo 4 Salvatore Pidone - lasciamo la maggioranza". Articolo 4, agli inizi di aprile, chiedeva l'azzeramento degli incarichi in Giunta ed una nuova programmazione amministrativa, ma denunciava anche "uno scollamento non più accettabile tra amministrazione e gruppo di maggioranza consiliare».

La risposta del primo cittadino non si era lasciata attendere. Il sindaco Sergio Malfitano aveva affermato che azzerare la Giunta sarebbe stato "un grave errore politico" e aveva anche sostenuto che con la sua amministrazione dialogo e confronto non sarebbero mai mancati.
Dopo le amministrative di maggio 2012 alle tre liste della coalizione che aveva sostenuto Sergio Malfitano erano stati assegnati otto seggi, mentre la maggioranza di fatto era rimasta appannaggio dell'opposizione. Col passare dei mesi il gruppo di sostegno a Malfitano si è mano a mano assottigliato. La prima a lasciare dichiarandosi indipendente era stata l'assessore Enza Tomasi, eletta in consiglio nella lista civica Malfitano per Nicosia, dopo che a settembre 2013 era stata rimossa dal suo incarico di Giunta con un sms. Qualche giorno dopo era stata la volta di Mario Di Pasquale, eletto nella lista civica Partecipare per cambiare, che si era, anche lui, dichiarato indipendente. E adesso a lasciare il gruppo consiliare che sostiene l'amministrazione sono Pidone e Mancuso Fuoco.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Enna: i più cliccati