Enna, Archivio

Enna, dai musei alle chiese: ecco cosa fare a Pasqua per chi resta in città

ENNA. Enna «città aperta» o quasi ai turisti sia nel giorno di Pasqua e Pasquetta. Infatti oltre al Museo regionale Varisano in piazza Mazzini nei pressi del Duomo aperto nelle ore mattutine, lo saranno invece per tutta la giornata i siti monumentali di competenza del Comune vale a dire il castello di Lombardia, la torre di Federico e il sacrario dei caduti all'interno della chiesa di S.Chiara in piazza Napoleone Colajanni. La conferma arriva dall'assessore al Turismo, commercio ed attività produttive Fabiola Lo Presti.
«Confermo che tutto quello che è di nostra competenza sarà aperto sia per Pasqua che per pasquetta - dice - ma anche negli altri giorni festivi delle prossime settimane come il 25 aprile e primo maggio». Quindi una interessante offerta per i turisti che arriveranno nei due giorni in città ma che potrebbe essere ancora più ricca se riuscisse finalmente "nell'impresa" ad oggi impossibile di fare tenere aperte anche le tante belle chiese presenti in città. Ma invece sia il clero che le stesse confraternite che si identificano ai luoghi di culto, sono refrattari all'idea di tenere aperte le chiese non solo in questi due giorni, ma anche per il 25 aprile e primo maggio. Di sicuro sarà aperto il Duomo mentre per le altre si deve sperare alla "buona volontà" ed al buonsenso degli stessi parroci. Ed è un vero peccato perchè per il capoluogo il patrimonio delle chiese rappresenta un tesoro di valore inestimabile. Basti pensare che solamente alla chiesa di S.Marco e l'annesso ex monastero delle monache di clausura da domenica a mercoledì scorso a visitare la mostra fotografica organizzata all'interno dalla Pro Loco in collaborazione con l'associazione Photohouse la confraternita di S.Giuseppe, l'ordine secolare carmelitano, i volontari Rangers e gli alunni del liceo linguistico Abramo Lincoln si sono contati non meno di 3 mila visitatori. Ad ogni modo i turisti che arriveranno in città potranno usufruire di diversi punti informativi come quello nei pressi del castello di Lombardia, aperto nella mattinata di Pasqua e per tutta quella di Pasquetta mentre quello della Pro Loco Proserpina in piazza Municipio in un locale del teatro Garibaldi per tutta la giornata di domenica e nella mattina di lunedì. In questo sito si terrà anche la vendita di Bonsasi in beneficenza per l'Associazione Anlaids. Rimarrà aperto sino a domani mattina invece quello della Provincia in via Roma mentre sarà chiuso domenica e lunedì. Intanto in questi giorni arriveranno nel capoluogo diverse troupe televisive di emittenti regionali per riprendere non solo la processione del venerdì santo, ma anche per effettuare in particolare nei giorni di oggi e domani delle riprese in giro per la città. E domani all'interno castello di Lombardia prevista anche una degustazione di prodotti tipici locali. Questo è quanto riguarda la parte pubblica. Grosse incognite invece rimangono per la parte della città "privata" ovvero le strutture ricettive e pubblici esercizi. Infatti per il giorno di Pasqua ma in parrticolare Pasquetta quelle che decidono di rimanere aperte sono uno sparuto numero ed in particolare nelle ore pomeridiane del lunedì di pasquetta diventa problematico per un turista prendere anche un semplice caffè.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Enna: i più cliccati