Enna, le rette negate alla Casa di riposo Santa Lucia

Enna, Archivio

ENNA. Torna a riunirsi giovedì 24 aprile la terza commissione consiliare presieduta da Giacomo Falzone Pd. Sul tavolo la spinosa diatriba nata fra il Comune e la Casa di riposo di Santa Lucia. L'amministrazione a fronte di una convenzione deve integrare o pensare del tutto alla retta di 18 anziani impossibilitati, perchè mancano del reddito necessario, a coprire le spese di soggiorno mensile. La retta per trenta giorni è di 1.200 euro.

Da quasi un anno, a seguito della crisi che investe gli enti locali, il Comune si è tirato indietro e adesso i debiti ammontano a circa 270 mila euro. Il vertice della Casa di riposo ha attivato tutte le procedure anche esecutive per far entrare le somme in cassa. Questa è una querelle che ormai dura da parecchi mesi e intanto a capo dell'Ipab c'è stato un cambio con il passaggio di consegne fra il commissario Mario Tedesco e il neo eletto presidente Rodolfo Crisafulli. Quest'ultimo, come del resto aveva già fatto Tedesco, come primo atto ha intensificato i colloqui con l'amministrazione comunale per non arrivare alla procedura esucutiva.


UN SERVIZIO NELL'EDIZIONE DI ENNA DEL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Enna: i più cliccati