Centuripe, i consiglieri: "Strada colabrodo? Non andremo a votare"

CENTURIPE «Non sistemano la strada, non ci mettono nelle condizioni di far crescere il nostro territorio e quindi non andremo a votare». Ecco la proposta "provocatoria" dei consiglieri Comunali, che rappresentato l'opposizione, Elino Adamo, Prospero Bonanno, Giuseppe Castiglione, Prospero Crimi e Rosario Fichera. «Considerato che la strada provinciale 41 continua a rimanere chiusa, nonostante le ultime ordinanze del sindaco, Antonino Biondi, la n. 19 e n.28, lasciassero supporre che, ormai, la riapertura sarebbe stata imminente e ritenendo che gli enormi disagi alla popolazione non sono più tollerabili e, soprattutto, l'inerzia dei nostria amministratori potrà essere contrastata soltanto con un'azione dimostrativa forte, da parte della cittadinanza - spiegano i consiglieri - invitiamo tutti i cittadini centuripini a protestare nei confronti delle Istituzioni preposte, consegnando le Tessere elettorali e rinunciando, così, al voto per le Elezioni europee del 25 maggio 2014».

L'ARTICOLO NELL'EDIZIONE DI ENNA DEL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Enna: i più cliccati