Enna, operazione "Nickname": condannati 27 imputati

Circa 130 anni di reclusione inflitti in primo grado, con pene che vanno dai 2 anni fino a un massimo di 13 anni, nell'ambito del blitz antidroga eseguito lo scorso giugno

ENNA.  Circa 130 anni di reclusione inflitti in primo grado ai 27 indagati, con pene che vanno dai 2 anni fino a un massimo di 13 anni, dell'operazione antidroga «Nickname» eseguita lo scorso giugno. L'operazione, eseguita a seguito di indagini dirette dalla Procura distrettuale antimafia di Caltanissetta e svolte dal commissariato di polizia di Leonforte, aveva portato all'arresto complessivo di 43 persone, tra i quali 5 minorenni.   
Agli indagati contestati a vario titolo associazione finalizzata al traffico di stupefacenti e traffico di droga, oltre ad un episodio di estorsione con il metodo cosiddetto del «cavallo di ritorno». L'indagine, denominata «Nickname» per i soprannomi con i quali gli indagati erano soliti chiamarsi tra loro, aveva passato a setaccio la zona nord della provincia ennese (Agira, Leonforte, Nissoria, Assoro e Gagliano), svelando come il traffico di stupefacenti fosse il settore criminale più remunerativo grazie anche ad una forte e crescente «domanda» e come le locali associazioni criminali si fossero collegate, per la gestione del settore, a personaggi della criminalità, anche organizzata, catanese.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X