Mosaici di Piazza, tagli alle corse dei bus: scatta la protesta dei residenti

PIAZZA ARMERINA. No alla riduzione delle corse del Villabus, la linea del trasporto urbano che fa la spola tra la città dei mosaici e la Villa Romana del Casale.
A chiederlo, con una nota di protesta, alcune guide turistiche che hanno deciso di scrivere un messaggio di posta elettronica di disappunto alle istituzioni locali e regionali. «Voglio evidenziare tutto il mio disappunto per la drastica riduzione delle corse e la soppressione delle stesse nei giorni festivi», scrive la guida Dino Cuttitta in una nota inviata alla Prefettura, al Comune, all'assessorato regionale alla Mobilità e alla stessa società che in città si occupa del servizio.
«La riduzione comporta non solo un danno notevole allo scrivente che usa il bus come mezzo di trasporto, ma anche ai numerosissimi turisti che visitano la nostra città. Capisco le esigenze della spending review, i tagli, però dato che il turismo è la principale fonte di reddito della nostra comunità e della nostra isola, credo che i turisti debbano essere trattati con tutti i riguardi del caso, li dobbiamo coccolare e non allontanare», dice la guida, chiedendo il ripristino di almeno un'altra coppia di corse al giorno e al ripristino nei giorni festivi.
«Non sia sordo al mio appello, ne va del nome della nostra città e del nostro prestigio», aggiunge la guida. Attualmente sono cinque le coppie di corse quotidiane da e per la Villa Romana del Casale. A provocare polemiche e proteste da parte dei residenti della città dei mosaici e dei comuni vicini anche la brutta notizia sul fronte del ticket d'ingresso al sito archeologico. Aumenta vertiginosamente il costo del biglietto.
«Si comunica che con D.A. n. 1049 del 14/4/2014 è stata abrogata la tariffa di 1 euro, riservata ai residenti, in quanto la differenziazione delle tariffe costituisce atto discriminatorio fra i cittadini europei». Questa la nota comparsa sul sito internet ufficiale della Villa Romana del Casale. In pratica questo significa che anche un piazzese dovrà pagare 14 euro per visitare i mosaici, acquisendo il biglietto unico Villa-Dea-Morgantina, e non più 1 euro, come avveniva fino a qualche tempo fa. Per molti piazzesi che con le proprie famiglie hanno accompagnato amici e parenti ai mosaici di contrada Casale un'inaspettata sorpresa per il proprio portafogli.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Enna: i più cliccati