A Piazza Imu, Tasi e Tari in un tributo unico Ma i pagamenti restano distinti

PIAZZA ARMERINA. Tempo di Iuc per i piazzesi. L'imposta unica comunale di recente istituzione sbarca ufficialmente anche nella città dei mosaici, con i tre distinti prelievi previsti dalle tasche dei contribuenti locali: Imu, Tasi e Tari. Il settore Tributi, in un avviso ai cittadini, ha spiegato in che modo il Comune si muoverà nelle prossime settimane. Per quanto riguarda la componente Imu, l'imposta municipale propria, due le scadenze di pagamento previste: l'acconto entro il 16 giugno e il saldo entro il 16 dicembre di quest'anno. Novità per l'abitazione principale è prevista dalla legge di Stabilità 2014: in pratica sono state esentate in modo definitivo dall'imposta le abitazioni principali non di lusso, quelle cioè non censite nelle categorie catastali A/1, A/8 e A/9. Per quanto riguarda la Tasi, paga chi ha il possesso o la detenzione, a qualsiasi titolo, di fabbricati, compresa l'abitazione principale e le aree edificabili, ad eccezione in ogni caso dei terreni agricoli. La scadenza per il pagamento della prima rata con molta probabilità sarà prorogata a settembre per l'abitazione principale, mentre ad ottobre per gli altri immobili. Nel caso in cui l'immobile viene occupato da un soggetto diverso dal proprietario, l'occupante verserà solo una quota, nella misura prevista nel regolamento comunale, in una misura compresa tra il 10 e il 30 per cento dell'ammontare complessivo della Tasi. La restante parte è versata dal proprietario. Una misura che dovrebbe favorire l'emersione degli affitti in nero. Infine per la terza gamba della Iuc, cioè la Tari, si tratta nella sostanza dell'ex Tares. Il Comune in questo caso, con una recentissima delibera del consiglio comunale del 28 maggio, ha stabilito che l'ufficio Tributi invieranno a tutti i contribuenti gli avvisi di pagamento pari al 50 per cento di quanto dovuto per il 2013, in acconto per l'anno 2014, da pagare in due rate , la prima con scadenza al 30 giugno, la seconda al 30 agosto. Gli avvisi dovrebbero arrivare nelle case dei piazzesi entro il 15 giugno. Per chiarimenti gli utenti potranno rivolgersi agli uffici dell'atrio Fundrò il lunedì e mercoledì dalle 9 alle 13 e dalle 15.30 alle 17.30, mentre il venerdì solo la mattina trra le 9 e le 13.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Enna: i più cliccati