Enna, Archivio

Condotta agraria a Piazza Armerina, via libera per gli uffici

PIAZZA ARMERINA. Revocato il provvedimento comunale che aveva portato lo scorso 12 maggio allo sgombero dei locali di via Moro, sede degli uffici regionali della Condotta agraria.
Il sindaco Filippo Miroddi e l'ingegnere capo Mario Duminuco hanno revocatola precedenza ordinanza dopo la relazione tecnica a firma di un tecnico di fiducia dei proprietari dei locali, relazione che avrebbe escluso rischi per l'incolumità fisica delle persone.
«Sono venute meno le condizioni di pericolosità», hanno scritto nel loro provvedimento Miroddi e Duminuco.
Lo sgombero degli uffici regionali, con il trasferimento temporaneo dei dipendenti e dei servizi erogati all'utenza nei locali comunali in via Cavour, si era reso necessario in via cautelativa dopo lo scoppio di un incendio nei locali seminterrati dell'immobile, sotto gli uffici.
La relazione del comando provinciale dei Vigili del Fuoco, intervenuti sul posto, e quella di sopralluogo dei funzionari dell'ufficio Tecnico comunale, avevano portato in via precauzionale ad una richiesta al proprietario dell'edificio di messa in sicurezza dei locali.
Nei prossimi giorni, quindi, a circa un mese dallo sgombero, i dipendenti della Condotta Agraria dovrebbero fare ritorno nei loro uffici di via Moro, con il ripristino della sede originaria e la riattivazione dei servizi agli utenti.
Gli uffici regionali della Condotta Agraria servono un'utenza molto vasta, comprendente anche i residenti dei comuni vicini di Castel di Iudica, San Michele di Ganzaria, Raddusa, Mirabella Imbaccari, San Cono, Pietraperzia, Aidone e Barrafranca.
Copia della revoca dell'ordinanza è stata inviata al comando provinciale dei Vigili del Fuoco di Enna e al comando dei Vigili urbani di via Ciancio.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Enna: i più cliccati