Enna, Archivio

Enna, Leonforte e Nicosia: gli operatori del 118 tornano al lavoro

ENNA. Viene nuovamente attivata dalla Regione la convenzione tra il Seus e l'assessorato regionale alla Sanità e l'Asp e di conseguenza da stamattina 26 operatori 118 dipendenti del Seus vengono nuovamente «prestati» all'Azienda ospedaliera che li utilizzerà un gruppo come operatori socio sanitari e altri come autisti nei nosocomi di Enna, Leonforte e Nicosia.
Questi infatti dallo scorso gennaio quando era scaduta la convenzione tra la società che gestisce il 118 e l'assessorato alla Sanità, e non era stata rinnovata, erano ritornati alle ambulanze del 118. Una situazione che aveva provocato qualche preoccupazione visto che l'idea di utilizzare parte del personale 118 di tutta la Sicilia, in diversi ospedali era dovuto al fatto che se nel 118 potrebbero esserci degli esuberi, nelle varie Aziende sanitarie ci sono carenze di personale.
In provincia di Enna gli operatori del 118 dipendenti dal Seus sono circa 180. Ma lo scorso gennaio però alla scadenza della convenzione l'Asp non ha voluto continuare se prima non venisse pagato il debito che l'assessorato alla Sanità aveva nei confronti della stessa azienda sanitaria che per circa un anno aveva anticipato le risorse economiche relative alla gestione di questo personale. Ma a quanto pare finalmente dopo mesi di incertezza finalmente la situazione si è risolta e quindi da stamattina i lavoratori interessati ritorneranno in attività negli ospedali.
Per la precisione dei 20 operatori socio sanitari, 14 all'ospedale Umberto Primo e i restanti al Basilotta di Nicosia e saranno utilizzati nei vari reparti. Sei invece sono gli autisti che saranno utilizzati dall'ospedale Ferro Branciforti di Leonforte per espletare varie attività del nosocomio. Soddisfatti i rappresentanti delle parto sociali che però rimangono sempre in allerta.
«Sicuramente questa notizia porta serenità tra i lavoratori — afferma il rappresentate Cisl 118 Mario Tamburella — perchè quanto meno c'è la certezza del lavoro da svolgere. Ma adesso però dobbiamo capire meglio i termini della convenzione come ad esempio per quanto tempo è stata stipulata e dobbiamo capire gli aspetti delle competenze dell'organizzazione del lavoro di questi colleghi».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Enna: i più cliccati