Enna, Archivio

Nicosia: pulci dalle palazzine abbandonate, famiglie via dalla case in centro

NICOSIA. Pulci in casa e due abitazioni adiacenti alla centrale via Fratelli Testa vengono lasciate dagli abitanti per consentire la disinfestazione effettuata a spese dei proprietari delle case.
A determinare l'invasione di questi temibili insetti, particolarmente pericolosi per la salute umana, lo stato di degrado e abbandono di alcune abitazioni e la mancata garanzia delle minime condizioni igieniche dell'area di via Sant'Antonio Abate dove si trovano le case che i residenti hanno dovuto lasciare per effettuare la disinfestazione. Ieri mattina poi la precaria situazione igienica è stata segnalata al servizio sanitario dell'Asp 4 di Enna. I residenti chiedono inoltre un intervento di disinfestazione delle case abbandonate, da cui promana una puzza pestilenziale.Lo stato di abbandono delle case di via Sant'Antonio Abate che sono pericolanti ma anche ricettacolo di sporcizia e animali randagi era già stato segnalato da diversi residenti, ma nulla era accaduto.
Giovedì chi abita in una delle due case adesso sotto disinfestazione aveva notato degli strani animaletti, ma già giovedì aveva trovato la casa invasa. Le pulci a seguito della puntura possono provocare irritazione cutanea, ma possono fungere da vettore di importanti malattie che mettono a serio rischio la salute umana.
Dopo avere trovato gli animali in casa era scattato l'allarme e ieri è stata effettuata, urgentemente, la disinfestazione che è stata affidata ad una ditta privata. Intanto i residenti delle case hanno dovuto lasciare le proprie case e trasferirsi a casa di parenti con enormi disagi perché dalle abitazioni non è stato possibile prelevare nemmeno i vestiti.
Il problema delle case abbandonate in città si registra in moltissimi dei quartieri più antichi. Si tratta per lo più di immobili che proprio per lo stato di abbandono in cui versano sono pericolose perché mancando di manutenzione sono a rischio di crollo, ma anche perché l'abbandono lascia spazio agli animali. Spessissimo dai servizi igienici di queste case escono fuori i topi di fogna che poi si fanno spazio nelle case e alla ricerca di cibo circolano indisturbati.
Inoltre in città la situazione rimane precaria per il mancato taglio delle erbe infestanti e della disinfestazione che da molti mesi non viene effettuata favorendo il proliferare di animali che si trasformano in vettori di malattie pericolose. È però la prima volta che delle case vengano lasciate dai residenti perché invase dalle pulci.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Enna: i più cliccati