Enna, Archivio

Riprende la raccolta ma Nicosia resta sporca

NICOSIA. Da venerdì la raccolta dei rifiuti, che era rimasta bloccata per una settimana, è ripresa ma la città rimane sporca. Si tratta di una situazione ormai stagnante che non tende a risolversi ma ad aggravarsi mese dopo mese e a dimostrarlo sono anche le continue segnalazioni che arrivano all'Ufficio igiene dell'Asp 4 di Enna.
"Dall'inizio dell'anno - spiega Michele Emanuele dirigente dell'Ufficio igiene - abbiamo inviato all'amministrazione comunale almeno una decina di comunicazioni di sollecito per ripristinare le condizioni igienico-sanitarie della città. Queste comunicazioni - continua - sono tutte conseguenza di segnalazioni che l'Ufficio riceve dall'utenza. Non passa mese - sottolinea che non riceviamo almeno una segnalazione legata alla mancata raccolta dei rifiuti".
L'accumulo indiscriminato dei rifiuti fuori dai cassonetti innesca poi un circolo vizioso che porta all'aumento degli animali randagi, cani e gatti, attirati dalla facilità di reperire cibo ma anche dei topi che proliferano e aumentano lo stato di degrado.
Ad aggravare la situazione poi la mancata disinfestazione e derattizzazione della città che ancora non è stata effettuata. Pare però che queste azioni sanitarie partiranno presto.
"Nell'attuale situazione - continua Emanuele - in cui ormai non si parla più di topi ma di nutriti ratti l'eventuale derattizzazione potrà incidere poco e comunque è difficile che riesca a risolvere il problema alla radice. E anche la disinfestazione, che è efficace prima dell'arrivo dell'estate, risolverà poco il problema delle zanzare".
L'Ufficiale sanitario aveva inviato al Comune la richiesta di disinfestazione e derattizzazione nello scorso mese di maggio.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Enna: i più cliccati