Enna, Archivio

Niente auto di privati: a Candrilli il parcheggio resta dei comunali di Enna

ENNA. Il posteggio comunale di via Candrilli continuerà ad essere al servizio dei mezzi dell'amministrazione e dei consiglieri. Il consiglio comunale, venerdì sera, è stato deciso nel confermare tale destinazione. A chiederne una nuova era stata una mozione, primo firmatario l'indipendente Filippo Fiammetta, poi respinta a maggioranza. Il consigliere nell'illustrarla ha sottolineato come «il parcheggio sia quasi sempre vuoto con tre o quattro macchine posteggiate mentre tanti privati del luogo hanno difficoltà a mettere in sosta la propria autovettura. Non solo ma alcuni mezzi comunali continuano a sostare in piazza Coppola». Fiammetta ha parlato di un "privilegio della casta a danno di tanti cittadini". Dura la risposta di Dario Cardaci Ncd: "Questa è demagogia spicciola. Tribunale, Provincia, Prefettura e Polizia hanno posteggi riservati perché non li dovrebbe avere anche il Comune?". Paolo Gargaglione, Megafono, firmatario della mozione ha tenuto a precisare il perché della sua sottoscrizione: "L'amministrazione aveva promesso che contemporaneamente all'apertura del posteggio di via Candrilli sarebbe stata abbellita la piazza antistante il Comune con l'eliminazione di tutti i posteggi. Questo non è ancora avvenuto". Michele Riccobene ha spostato ancora di più il problema: "Il vero handicap della città riguarda il centro storico che ormai è diventato un deposito di automobili". E in effetti questo è il vero problema cittadino con una caoticità del flusso viario veramente incredibile, tanto da rendere nel centro l'aria irrespirabile, particolarmente di mattina. Però, quella della chiusura al traffico della via Roma è per lo meno per il momento una via impraticabile. La chiusura della Panoramica che rimarrà sbarrata almeno per altri due anni non consente di proporre ipotesi di realizzare dell'isola pedonale. Non solo ma l'attuale chiusura della Sp 51 la strada di arroccamento San Calogero allontana ancora di più questa eventualità. Sul mantenimento del parcheggio di via Candrilli a favore del Comune si sono espressi quasi tutti i consiglieri. Qualcuno provocatoriamente ha sostenuto che l'amministrazione lo chiuderà quando anche gli altri enti faranno la stessa cosa. Comunque la maggioranza dei consiglieri ha tenuto a precisare che gli enti "legittimamente utilizzano propri spazi per le auto di servizio e devono continuarlo a fare". Probabilmente questa è stato l'ultimo spezzone di polemica che ha investito il parcheggio di via Candrilli.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Enna: i più cliccati