Sonda con display a 35 mila metri Il mare e l’Etna In onda dallo spazio

Dopo il lancio del cannolo avvenuto a febbraio, il team ennese di "Sicilian Space Program" ci riprova con un’altra iniziativa

Enna, Archivio

La Sicilia va in onda nello spazio. Dopo il lancio del cannolo avvenuto a febbraio, il team ennese di "Sicilian Space Program" ci riprova e manda in orbita lo spettacolo siciliano più alto del mondo, proiettato a 35 mila metri di altezza da un piccolo display posizionato su un pallone sonda, riempito di elio. L'iniziativa è stata concepita dai filmaker Antonella Barbera e Fabio Leone, le anime artistiche del progetto e dai fratelli Fabrizio e Paolo Capasso che si sono occupati dell'aspetto scientifico e tecnico della missione, "Space Show". Il lancio avvenuto dalla già collaudata base della Rocca di Cerere, una roccia sulla quale sorgeva il tempio votato alla dea, è stato effettuato il 2 luglio, non un giorno qualunque per la comunità ennese bensì la festa della sua patrona Maria della Visitazione. Sotto un cielo terso dopo un countdown scandito da 101 colpi di mortaretti esplosi come da tradizione alle 7 del mattina in onore della Madonna il drone casalingo si è librato in alto toccando quote eccezionali per il delicato oggetto abbordo della navicella spaziale - una convezione per trasportare mozzarelle di bufala - low cost.
ALTRE NOTIZIE SUL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Enna: i più cliccati