Leonforte, l’elipista operativa nelle ore diurne

LEONFORTE. Con una propria ordinanza, il sindaco Francesco Sinatra ha di fatto dato l’ok per l’apertura nelle ore diurne della pista di elisoccorso ultimata nello spiazzo adiacente il Ferro Branciforti Capra. Da venerdì la piazzola è operativa e consentirà di far atterrare gli elicotteri da soccorso nelle ore diurne. «Gli atterraggi e i decolli diurni - si legge nell’ordinanza del sindaco - riguardanti tutte le emergenze di protezione civile comprese quelle sanitarie (118), saranno effettuate presso la nuova elisuperficie del comune di Leonforte sita all’ospedale Ferro Branciforti Capra». La notizia che è arrivata all’indomani di una seduta del consiglio comunale, è stata accolta con soddisfazione da tutta la cittadinanza che potrà adesso godere di un servizio indispensabile per la salvaguardia del diritto alla salute. Fino a qualche mese fa, nonostante la piazzola fosse pronta, non era stata ancora aperta per la mancanza di apposite certificazioni. Venerdì è arrivata l’autorizzazione della ditta appaltatrice all’atterraggio e al decollo diurno. «In base al regolamento di protezione civile – continua l’ordinanza – si dispone che per l’orario e i giorni fuori servizio e festivi, gli autisti dell’ufficio tecnico saranno responsabili dell’apertura e chiusura dei cancelli dell’elisupercificie mentre negli orari e giorni di servizio, provvederà il personale di categoria B assegnato al servizio protezione civile e ambiente del terzo settore tecnico».
Con l’ordinanza del sindaco, seguita allo sblocco di procedure burocratiche, si pone fine ad una questione che tanto aveva scosso l’opinione pubblica dopo che i lavori erano stati ultimati e la pista di fatto mai aperta.
La realizzazione dell’opera chiude definitivamente un gap storico della sanità leonfortese: troppo spesso i malati sono stati costretti a partire in ambulanza anche in condizioni gravissime oppure a ricorrere a sedi di “emergenza” come il campo sportivo « Carosia», il nuovo stadio Comunale” o il posteggio del cimitero. La piazzola è stata realizzata con i fondi del Po Fesr 2007-2013, un finanziamento della Protezione civile regionale. L’importo dei lavori, al netto del ribasso, è stato di 229.186,06 euro, più oneri di sicurezza e Iva.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Enna: i più cliccati