Enna, Archivio

Monumenti, musei: per Ferragosto a Enna tutto resta aperto

ENNA. Una città ed hinterland che offriranno diverse cose da vedere ai turisti sia organizzati che fai da te che arriveranno nel capoluogo per il ponte di ferragosto. Infatti i visitatori avranno la scelta di visitare sia monumenti, musei ma anche siti naturalistici. Ed è una buona notizia visto che di turisti in questi mesi estivi in particolare stranieri a Enna ne sono arrivati, come conferma il proprietario di un noto ristorante al centro della città. «Io in questi mesi estivi sto avendo un incremento di turisti nel mio ristorante di oltre il 60 per cento rispetto allo scorso anno - dice - sono per la quasi totalità stranieri ed in prevalenza russi. Ad oggi mi manca la clientela italiana». Quindi importanti flussi di turisti che hanno la necessità di essere "governati" con una offerta di servizi degna di una città che ostenta a farsi chiamare turistica. Dalla Soprintendenza fanno sapere il museo Varisano di competenza della Regione sarà aperto anche se nelle sole ore mattutine, sia il venerdì 15 che sabato 16 e domenica 17. Nel 2104 grazie ad una intelligente gestione dei custodi, il museo Varisano è quasi sempre aperto anche nei fine settimana. E tutto ciò, grazie anche alla sinergia con il Comune di Enna che ha potenziato la cartellonistica informativa in giro per la città sulla presenza del museo, sta facendo segnare un incremento nel numero dei visitatori. «Non abbiamo ancora i numeri di luglio - commentava ieri il direttore del museo Francesco Santalucia - ma di sicuro in questa prima parte dell'anno rispetto alla stessa del 2013 siano in crescita». Monumenti di competenza comunale aperti anche in questo lungo ponte. Quindi ci sarà la possibilità per i turisti di visitare il castello di Lombardia, la torre di Federico mentre per il sacrario dei caduti in guerra all'interno della chiesa di S.Chiara la sua apertura sarà subordinata alla presenza o meno del personale dei cantieri di servizio ad oggi sospesi che che dovrebbero riprendere l'attività da un momento all'altro. Infine dall'Azienda delle foreste fanno sapere che saranno aperte tutte le aree attrezzate di propria competenza, come la Selva Pergusina, il vivaio sempre a Pergusa, l'area di San Giuliano nei pressi della stazione ferroviaria di Villarosa, le riserve naturali di Monte Altesina tra Leonforte e Nicosia, l'area demaniale nei pressi della diga Nicoletti, la riserva naturale di Monte Sambughetti Campanito in territorio di Nicosia. Per l'ultima volta in questa stagione aperta anche l'area attrezza del parco Ronza tra Enna e Piazza Armerina. Dopo ferragosto questo sito chiuderà poiché sarà soggetto a lavori di adeguamento alle normative di sicurezza, che costeranno circa 500 mila euro con fondi comunitari. Ma il dirigente provinciale dell'Azienda delle Foreste Nunzio Caruso conferma che l'area sarà nuovamente fruibile per la prossima pasquetta. Chi vorrà rinfrescarsi e fare il pagno potrà usufruire delle piscine di Pergusa e delle infrastrutture al lago Nicoletti del circolo nautico Tre laghi. Non si sa invece se rimarranno aperti o meno i punti informativi turistici in città come quello della Provincia in via Roma, della Pro Loco Proserpina nei pressi del teatro Garibaldi e dell'info point a poche decine di metri dal castello di Lombardia . E dopo le notizie positive non mancano però i buchi neri. Come quello delle chiese del capoluogo che ancora una volta sicuramente per il giorno di ferragosto rimarranno per la quasi totalità chiuse mentre non si sa se lo saranno anche il sabato e la domenica. Una vicenda questa dove non si riesce a trovare una soluzione.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Enna: i più cliccati