Ospedale di Enna, al reparto di Diagnostica fermo il nuovo macchinario per la scintigrafia

ENNA. Sono stati mesi difficili quelli trascorsi per l'ospedale Umberto I al centro delle polemiche per quello che era stato definito «tardo soccorso». Di ieri invece una nuova segnalazione sull'inattività della Gamma camera, strumentazione di diagnostica per la scintigrafia, inaugurata in grande stile lo scorso 5 giugno ma mai adoperata. Per fare il punto della situazione sui servizi e disservizi del nosocomio ennese sempre al centro del dibattito cittadino abbiamo incontrato il neo Direttore sanitario Emanuele Cassarà. Dottore che fine ha fatto la Gamma camera acquistata con i fondi europei? «Spero di avviare gli esami entro la fine di settembre - esordisce così il dirigente - L'apparecchiatura di ultima generazione non è stata ancora utilizzata perché abbiamo ricevuto una prescrizione da parte della Sorveglianza Sanitaria affinché isolassimo alcuni piccoli locali adiacenti dove sosteranno i pazienti lontani l'uno dagli altri - spiega Cassarà che continua - i locali sono già stati completati aspettiamo solo le porte piombate».


ALTRE NOTIZIE NELL'EDIZIONE DI ENNA DEL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Enna: i più cliccati