Si apre la stagione della caccia, nell'Ennese aumenta il numero dei fucili autorizzati

ENNA. Fuoco alle polveri: si apre oggi la stagione venatoria. L'inizio riguarda solo i cacciatori residenti in Sicilia, che possono fruire delle giornate di pre-apertura, che dureranno fino al 21 settembre, per dare la caccia a conigli, tortore e colombacci.
In provincia di Enna a sparare dovrebbero essere in tutto 2.531 doppiette, un numero superiore del 6,25 per cento rispetto all'anno scorso, quando i cacciatori ammessi furono 2.382.
A decidere la pre-apertura in Sicilia è stato l'assessore regionale all'Agricoltura, Ezechia Paolo Reale, a seguito della decisione del Tar, che ha respinto la richiesta di sospensiva del calendario venatorio presentato dal Legambiente e dal Comitato Regionale Onlus.
La provincia di Enna sarà divisa anche quest'anno in due aree territoriali e ogni cacciatore ha dovuto sceglierne una.
Nell'ambito Enna1 sono iscritti 1.515 cacciatori, per sparare ad Agira, Assoro, Catenanuova, Centuripe, Cerami, Gagliano Castelferrato, Leonforte, Nicosia, Regalbuto, Sperlinga, Nissoria e Troina. Nell'ambito Enna2 invece sono iscritti 1.015 cacciatori. Potranno esercitare la caccia a Enna, Calascibetta, Valguarnera Caropepe, Aidone, Piazza Armerina, Barrafranca, Pietraperzia e Villarosa.


ALTRE NOTIZIE NELL'EDIZIONE DI ENNA DEL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Enna: i più cliccati