Enna, Archivio

Mamma parking, il Comune disegna anche le strisce rosa

Stalli nelle vie Nazionale, Garibaldi, Calatafimi, Vittorio Veneto, Conte Ruggero nei pressi dell’Oasi Maria Santissima. Il sindaco Venezia: «Le aree sono quasi sempre sature, era questione di sensibilità»

TROINA. Originale e utile iniziativa per le mamme in attesa e per le neomadri che avranno a disposizione 6 posti auto tutti per loro. L’iniziativa dei “parcheggi rosa” viene promossa dall’amministrazione comunale troinese nell’ambito delle iniziative portate avanti dalla giunta Venezia per migliorare la qualità della vita di chi vive a Troina. «I mezzi di trasporto privato per le neomamme o le donne in stato di gravidanza – spiega il sindaco Fabio Venezia – costituiscono la tipologia primaria di locomozione nel centro abitato, soprattutto per far fronte alle situazioni di maggiore necessità. Le aree di sosta in prossimità delle strutture di servizio sono quasi sempre sature e trovare un parcheggio diventa estenuante. Non potendo elevare contravvenzioni nei confronti di eventuali trasgressori, abbiamo ritenuto necessario creare appositi stalli in alcuni luoghi specifici proprio per fronteggiare quelle esigenze per il rispetto delle quali ci si affida solo alla sensibilità dei cittadini». I siti in cui verrà realizzata la sosta riservata, così come da deciso una delibera di Giunta, sono stati segnati in via Nazionale, nei pressi della farmacia Scollo e della farmacia Barbera, in via Garibaldi nei pressi della farmacia Cutore, in via Calatafimi nei pressi del Poliambulatorio Asp, in viale Vittorio Veneto nei pressi del laboratorio di analisi cliniche Santonocito e in via Conte Ruggero nei pressi dell’Oasi Maria Santissima. Insomma tutti siti che le donne in stato di gravidanza o con prole neonatale frequentano spesso. Per usufruire dei “parcheggi rosa” bisognerà essere in possesso del Contrassegno temporaneo rosa (Ctr) che verrà rilasciato, dietro apposita richiesta, dal Comando di polizia municipale, dalle donne residenti o domiciliate a Troina in possesso della patente di categoria B o superiore e in corso di validità che siano madri di un bambino di età inferiore a 1 anno o che si trovino in stato di gravidanza. Il Contrassegno, dovrà essere esposto sul cruscotto dell’autovettura e consentirà la sosta per una durata massima di 2 ore. Il pass sarà valido a partire dalla data del rilascio, che potrà essere prorogata dall’Ufficio di Polizia Municipale dopo la nascita del bambino, fino al compimento del 1° anno di età. Per ogni utente verrà rilasciato un solo Contrassegno, su cui verranno riportate le targhe di un massimo di due autovetture di proprietà del richiedente o di un altro componente del nucleo familiare.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Enna: i più cliccati