CONTI PUBBLICI

Enna, bagni pubblici e wi-fi a costo zero per il Comune

di
Servizi igienici che la rete wireless sono stati finanziati dalla Comunità Europea per un importo di 340 mila euro

ENNA. A giorni saranno completati i lavori di ristrutturazione dei bagni pubblici di piazza Europa. Quindi con il nuovo anno questa struttura potrà finalmente rientrare in funzione. Probabilmente ciò non placherà le polemiche che sono sorte a seguito dei lavori, nate probabilmente a causa di alcuni malintesi, soprattuto in merito alla cifra stanziata per realizzarli. Sul luogo dei lavori, come di norma, è stata applicata una tabella descrittiva delle opere che indica il costo, pari a 150 mila euro. Certamente una spesa che è parsa esorbitante per la ristrutturazione di bagni pubblici, ma l’assessore Francesco Nasonte fa chiarezza: «Le cifre indicate sono somme che servono alla ristrutturazione non solo dei bagni di piazza Europa, ma anche dell’ufficio Anagrafe situato nei pressi e degli uffici e dei bagni pubblici nei pressi, invece, di piazza Vittorio Emanuele».

Tra l’altro queste opere non rispondono ad un bando del Comune ma del Gal Rocca di Cerere che ha avuto finanziate le somme dalla Comunità europea per il progetto «Enna città aperta», per un importo complessivo di 340 mila euro. Di questi, ben 150 mila euro serviranno alla ristrutturazione dei locali già detti, gli altri 190 mila euro serviranno per acquistare materiale e attivarlo.  La notizia che rallegra è che con questa cifra, l’intera città verrà dotata di una rete Wi-Fi alla quale i turisti si potranno collegare e ottenere notizie in diretta mentre visitano monumenti e chiese.

ALTRE NOTIZIE SUL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA OGGI

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X