I DATI

Ecopunto, vantaggi e risparmi a Enna: riciclate 352 tonnellate di rifiuti

di
Risultati di tutto rispetto che dimostrano l’importanza della raccolta differenziata

ENNA. Trecentocinquantadue tonnellate di rifiuti riciclati, circa 45 mila euro di risparmi per mancato conferimento in discarica e quasi 3 mila alberi risparmiati e oltre 700 tonnellate di petrolio non utilizzato. Sono i numeri del 2014 dell'Ecopunto del capoluogo, il centro privato di conferimenti rifiuti differenziati gestito da una cooperativa e dove in cambio alla spazzatura conferita i cittadini associati ricevono in baratto generi di prima necessità. Un risultato di tutto rispetto se si considera che la media è di quasi una tonnellata al giorno compresi i sabato e la domenica e i giorni festivi quando il centro di raccolta è chiuso.

Ma i numeri potevano essere di gran lunga migliori se si considera che per motivi burocratici e la perenne emergenza in cui versa la società Ennauno cui l'Epocopunto poi destina i rifiuti differenziati il centro di raccolta è stato chiuso per quasi 2 mesi. Ma ad ogni modo l'Ecopunto è una realtà del capoluogo e quando viene messo nelle condizioni di poter svolgere regolarmente la propria attività riesce a stoccare non meno di 3 tonnellate e mezzo al giorno di frazioni secche di rifiuti, in pratica circa il 10 per cento di tutti i rifiuti prodotti ogni giorno in città. Ad oggi i soci dell'Ecopunto sono oltre 4 mila. Ma considerando che ogni tessera equivale ad una famiglia, facendo la media di 4 persone a nucleo famigliare le persone che differenziano sono circa 16 mila, poco più della metà della popolazione ennese.

 

ALTRE NOTIZIE NEL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X