SERIE D

Leonfortese fermata, un tempo per uno contro il Marcianise

di
Nella ripresa il tecnico ospite indovina le sostituzioni e il match cambia volto. Nel finale tanto nervosismo e 3 ammoniti

LEONFORTE. La Leonfortese di mister Gaetano Mirto non va oltre lo zero a zero tra le mura amiche con il Marcianise, in una gara che, alla fine, ha rischiato pure di perdere. Supremazia territoriale dei padroni di casa per tutto il primo tempo, ma nella ripresa l’allenatore ospite Sanchez indovina i cambi che mutano il volto del match, mettendo dentro Tenneriello, che con la sua velocità ha costretto il giovane Castro a limitare le proprie discese sulla fascia destra, privando così i biancoverdi di una valida alternativa in fase offensiva.

La gara inizia con un prolungato possesso di palla dei ragazzi di Leonforte e con un Floridia particolarmente ispirato, che però non riesce a concretizzare in zona gol. Al 18’, in particolare, spara alto dal limite dell’area, dopo un’azione tambureggiante dei leonfortesi. Al 28’ Mincica manda a spasso tutta la difesa ospite e tira un destro dal limite dell’area, deviato in angolo con un colpo di reni dall’estremo difensore del Marcianise. Gli ospiti reagiscono e al trentesimo Picozzi si invola sulla fascia destra, mette un cross rasoterra e il tiro di Temponi viene ben parato dal portiere Pentimone. Dopo pochi minuti la prima ammonizione della gara è per Giordano, punito per un brutto fallo sul giovane Candiano, che lo aveva saltato di netto e si stava lanciando sulla fascia sinistra. Il giocatore ammonito va subito a chiedere scusa all’avversario, ma questo non basta a evitargli il cartellino giallo.

 

ALTRE NOTIZIE NEL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X