CARABINIERI

«La cocaina nascosta in giardino», Regalbutese arrestato dai militari

di
Dieci grammi di droga scoperti dopo la perquisizione domiciliare

REGALBUTO. Secondo i carabinieri, avrebbe nascosto dieci grammi di cocaina e 500 euro in contanti - somma di denaro che, secondo gli inquirenti, sarebbero il provento dello spaccio - sotto le pietre del giardino di casa sua. Per questo è stato arrestato Sebastiano Galati Giordano, 37 anni. L'ipotesi di reato che gli contestano è detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti. L'arresto è stato eseguito dagli uomini della stazione di Centuripe, in collaborazione con le stazioni di Regalbuto e Troina e il Nucleo operativo e radiomobile della Compagnia di Nicosia, nell'ambito di un servizio coordinato dal comando provinciale di Enna.

Galati è stato collocato nella camera di sicurezza della compagnia di Nicosia, in attesa dell'udienza di convalida e quasi certamente del processo per direttissima, che si svolgerà, secondo ciò che è trapelato, questa mattina, non appena saranno depositati gli esiti degli esami da laboratorio della Sis, la sezione di indagini scientifiche provinciale, sulla polvere bianca rinvenuta. Secondo gli inquirenti, sotto le pietre del giardino c'erano tre involucri con 10 grammi di coca, un macinino elettrico e 500 euro. Al lavoro anche un'unità dei Cinofili di Nicolosi.

ALTRE NOTIZIE NEL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X