RIFIUTI

Differenziata a Piazza Armerina: si cresce, ma fioccano le prime multe da 600 euro

di
Quasi quattro rifiuti su dieci ora vengono riciclati. Il Pd chiede di collocare grandi contenitori da 1.200 litri di colore diverso nelle contrade extraurbane più abitate

PIAZZA ARMERINA. Quasi quattro rifiuti su dieci vengono differenziati nella città dei mosaici. Nonostante i problemi sotto gli occhi di tutti i primi numeri fanno emergere un dato tendenziale di circa il 35 per cento di raccolta differenziata raggiunta. A dicembre sono state raccolte 136 tonnellate di secco indifferenziato, 75 tonnellate di rifiuti organici, 7 tonnellate di plastica, 24 di carta e cartone, 11 di vetro e 940 chili di metalli, per un totale di 254 tonnellate di rifiuti differenziati. Mantenendo questa tendenza e ottenendo una maggiore e progressiva collaborazione dei cittadini nel corso del 2015 si potrebbe raggiungere una riduzione dei rifiuti conferiti in discarica pari al 50 per cento, con un risparmio di 500 mila euro.

Fra qualche giorno saranno diffusi anche i dati di gennaio, i quali sicuramente saranno ancora più attendibili, sia per il numero pieno di giorni di differenziata rispetto a dicembre. Ma da più parti arriva la richiesta di apportare accorgimenti al sistema attuale. Il Partito Democratico in alcune proposte ha chiesto di collocare grandi contenitori da 1200 litri di colore diverso per la differenziata nelle contrade extraurbane più abitate, per evitare i grossi cumuli ammassati e rimossi periodicamente senza alcuna divisione per tipologia di rifiuto. Pd che chiede anche «la collocazione di contenitori per l'umido anche dove non ci sono condomini e in particolare nel centro storico, creando i gruppi di vicinato cui affidarli". "Chiediamo anche di collocare contenitori di diverso colore per la plastica, la carta e l'indifferenziato accanto a quelli bianchi già esistenti per evitare la dispersione per strada di rifiuti", aggiunge il partito di opposizione, che propone anche di destinare i risparmi di spesa previsti per il 2015 per la riduzione della Tari, la tassa sui rifiuti.

ALTRE NOTIZIE NEL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X