VIABILITA'

L’Anas pronta a sistemare quattro strade statali nell'Ennese

di
Saranno asfaltati e ripristinati quei tratti che sono rimasti danneggiati dalle intemperie degli ultimi mesi. Le offerte per partecipare alle gare scadono il 3 marzo

ENNA. Saranno asfaltate e ripristinate dall’Anas quattro importante strade statali che attraversano la provincia di Enna, pesantemente danneggiate dalle intemperie degli ultimi mesi. Nel capoluogo, nel frattempo, il Genio Civile, ha ottenuto due finanziamenti per la manutenzione del demanio idrico del torrente Torcicoda. I primi interventi, come detto, riguardano la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale di bandi di gara per lavori sulle strade statali 117, cosiddetta «Centrale Sicula», la 117/bis, che comprende il tratto tra Enna bassa e Caltanissetta, la 121 «Catanese», che comprende la Leonforte-Enna e che collega Enna a Catania tramite varie cittadine della zona sud-orientale della provincia; e la strada 190 “delle Solfare”, che attraversa un tratto da Enna bassa a Valguarnera. Lo ha comunicato l’Anas. Il primo intervento, come detto, riguarda i lavori di asfaltatura lungo le strade statali 117, 117 bis e 121. Il tempo previsto per la realizzazione è di 90 giorni.

Il secondo appalto riguarda invece i lavori di ripristino delle deformazioni del piano viabile dal chilometro 55 al chilometro 66 della statale 190. In questo caso è previsto un tempo di realizzazione di 120 giorni. L’importo complessivo per entrambi i lavori è di 573 mila euro. Le offerte dovranno pervenire tutte entro le 10 del 3 marzo all’indirizzo “Anas S.p.A. – Direzione Regionale per la Sicilia – Via Alcide De Gasperi, 247 - 90146 Palermo”. Si tratta di lavori importanti, soprattutto perché intervengono sulle strade devastate dal maltempo e dal difficile assetto del territorio della provincia, in gran parte montuoso e con terreni che sovrastano le più importanti arterie, facendo spesso cadere sull’asfalto fiumi di fango e detriti. Accade ogni volta che piove e questo ha costretto ripetutamente l’Anas a intervenire, dimostrando sempre sensibilità e tempestività nella soluzione delle emergenze. Anche in questo caso, come avvenuto più volte nel recente passato, si arriva rapidamente alle gare pubbliche.

ALTRE NOTIZIE NEL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X