LE TRATTATIVE

Enna, i renziani non chiudono la porta per Garofalo segretario provinciale del Pd

di

ENNA. I renziani non chiudono la porta all'ipotesi «Paolo Garofalo segretario provinciale del Pd». Anzi esprimono una certa soddisfazione per tale indicazione. «È un'indiscrezione - dice il capo corrente provinciale Angelo Argento - che mi è arrivata e che non butto a mare anzi. In senso generale ci va bene perchè, prima di tutto con questa soluzione superiamo il recente passato. E superiamo un percorso congressuale che non ci è piaciuto. Però sono assolutamente necessarie tre condizioni». Quali? La prima. «Riteniamo indispensabile che per arrivare a tale risultato bisogna coinvolgere attivamente tutte le anime del partito. Non riceveremmo mai una soluzione interna ad una corrente».

La seconda? «Ad Enna, considerato il passo indietro di Garofalo per la candidatura a sindaco le primarie devono essere celebrate in ogni caso». Infine? «All'interno di tutto questo ragionamento non deve essere neppure ipotizzata una candidatura a sindaco di Crisafulli». Ma perché questo ostracismo così netto? «Niente di personale. Ma Crisafulli rappresenta il passato, un modo di fare politica che non appartiene al Pd di Renzi e su questo non ci muoviamo neppure di una virgola». Insomma apertura a 350 gradi, gli altri 10 riguardano il segretario provinciale del Pd e la chiusura è veramente totale. Intanto gli altri partiti o coalizioni continuano a puntare l'obiettivo sul Pd. Prima di fare un passo vogliono essere certi della direzione che prende il "partitone" ennese. Tiepido il centrodestra che riunisce gli amici di Ugo Grimaldi Fi, Paolo Colianni exMpa e i leghisti di Ferdinando De Francesco.

ALTRE NOTIZIE SUL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA OGGI

© Riproduzione riservata

TAG: , ,

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X