SERIE D

La Leonfortese all'ultimo respiro, il Noto al tappeto

di

LEONFORTE. Una rete del terzino Angelo Castro al 90' regala alla Leonfortese di Infantino, al debutto al "Comunale", tre punti pesantissimi in chiave salvezza contro il Noto allenato da Romano. Si chiude nel miglior dei modi per i biancoverdi la 21ª giornata, a farne le spese il team granata aretuseo che tuttavia non meritava una punizione così eccessiva visto che il risultato più giusto sarebbe stato certamente il pareggio.

Il match inizia con le due formazioni attente a non commettere errori soprattutto in fase difensiva, il Noto si affida alle ripartenze dei suoi centrocampisti e ai tiri, prevalentemente dalla distanza, delle due punte Ficarrotta e Cocuzza. All'11', proprio Cocuzza ci prova su punizione ma Pentimone è attento e smanaccia in corner. La Leonfortese reagisce con Candiano che al 18'conclude dai venti metri ma fuori bersaglio. I padroni di casa, poco dopo, vanno vicini al vantaggio: il difensore Bonaventura lascia partire una conclusione velenosissima dal limite che si spegne fuori per una questione di centimetri. Il Noto reagisce immediatamente e su un cross di Ficarrotta, il difensore Cucinotta incorna di testa a botta sicura trovando però l'intervento eccellente di Pentimone che devia in corner. Ancora Noto pericoloso con Cocuzza dalla distanza ma il tiro termina alto sopra la traversa. Gli ospiti si fanno vedere con maggiore insistenza nell'area di rigore biancoverde, al 37' Ficarrotta su calcio di punizione, trova l'esterno della rete dando l'illusione del gol al pubblico presente (circa ottocento tifosi leonfortesi e una quarantina del Noto).

ALTRE NOTIZIE SUL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA OGGI

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X