AGRICOLTURA

Sconto Imu ma solo a Barrafranca, Pietraperzia, Centuripe e Catenanuova

di
Le agevolazioni votate al Senato tagliano fuori una significativa parte della provincia. La deputata Ars Lantieri: sospendere l’imposta per tutta la durata del Psr

ENNA. Una parziale buona notizia per quattro comuni del sud della provincia: Barrafranca, Pietraperzia, Centuripe e Catenanuova. Gli agricoltori dei quattro centri iscritti alla previdenza agricola hanno ottenuto uno sconto di 200 euro sull’Imu agricola. A stabilirlo è stato il Senato con un voto favorevole al decreto legislativo in materia.

È prevista la moratoria di sanzioni e interessi per chi paga entro il 31 marzo. Il territorio riguardo a questa tassa è stato tagliato a metà. Per i comuni che superano i 600 metri sul livello del mare l’esenzione è totale, per gli altri l'imposta deve essere pagata. Adesso la decisione del Senato, che offre un po’ di ossigeno agli imprenditori agricoli dei quattro comuni. Ma sull’Imu agricola protesta anche il deputato regionale di Sicilia democratica Luisa Lantieri. Il suo netto «no», lo ha ribadito con estrema determinazione all’assessore regionale all’Agricoltura Nino Caleca, al capo del dipartimento delle Politiche competitive e della qualità agro-alimentare del ministero Luca Bianchi e all’europarlamentare Michela Giuffrida.

Leggi la versione integrale e le altre notizie in edicola o sul giornale digitale CLICCA QUI

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X