TRIBUNALE

Abuso d’ufficio, prosciolti dieci ex amministratori della Provincia di Enna

di
Avevano inquadrato due dipendenti con una qualifica superiore

ENNA. Dieci ex amministratori della Provincia, tra cui l'ex presidente Pippo Monaco, sono stati prosciolti dall'accusa di abuso d'ufficio, per effetto di un'archiviazione, chiesta e ottenuta dal procuratore Calogero Ferrotti, in un'inchiesta aperta a seguito della presentazione di un esposto anonimo. Il presidente e nove assessori che si sono succeduti durante la legislatura - Luisa Lantieri, Fabrizio Tudisco, Dario Cardaci, Giovanni Litteri, Giuseppe Mattia, Ilaria Di Simone, Paolo Di Natale, Filippo Faraci e Cristofero Alessi - erano indagati per abuso in atti d'ufficio per aver inquadrato due dipendenti con una qualifica "maggiore", secondo l'accusa, provocando per i due un "ingiusto vantaggio patrimoniale", "con conseguente pari danno per l'amministrazione".

Ma il procuratore Ferrotti, nella sua richiesta, ha messo nero su bianco che "la notizia di reato appare infondata nei confronti di tutti gli indagati"; tanto che gli elementi acquisiti non sono idonei a sostenere alcuna eventuale accusa. Tra l'altro quattro indagati, Di Simone, Di Natale, Faraci e Alessi, erano anche estranei agli atti amministrativi in questione, dato che sono stati adottati quando loro non erano presenti. Secondo il procuratore, la delibera avrebbe presentato profili di illegittimità, ma non è configurabile alcuna ipotesi di reato.

Leggi la versione integrale e le altre notizie in edicola o sul giornale digitale CLICCA QUI

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X