TRIBUNALE

Patenti facili a Enna, prima sentenza: 6 condanne 2 assoluzioni

di
Sei anche i «non doversi procedere» per prescrizione del reato

ENNA. Il Tribunale di Enna ha chiuso con sei condanne, due assoluzioni e sei "non doversi procedere" per prescrizione il processo con 9 imputati sullo scandalo delle "patenti facili", che portò il 31 luglio 2007 a una raffica di arresti della Squadra Mobile e della Digos, tra cui un ex direttore della Motorizzazione, che però ha patteggiato da tempo. Si è chiuso così dunque il processo sullo scandalo scoperto nel 2007: gli esami di guida, in pratica, sarebbero stati "ammorbiditi".

Gaetano Giovanni D'Angelo, Vincenzo Litteri e Antonino Lambusta prendono 3 anni e 4 mesi perché riconosciuti colpevoli di associazione a delinquere aggravata dall'aver promosso le finalità associative e corruzione; Erminio Ferruccio Maria Giordano prende 2 anni per corruzione; Ferdinando Santagati e Antonino Provenzano, infine, prendono un anno ciascuno per un'ipotesi di abuso d'ufficio. Domenico Sidoti, difeso dagli avvocati Calogero Cavallaro e Giuseppe Gullotta, e Antonino Di Marco, difeso dall'avvocato Rossana Cavallaro, sono stati assolti per non aver commesso il fatto dall'accusa di corruzione che era stata mossa loro.

Leggi la versione integrale e le altre notizie in edicola o sul giornale digitale CLICCA QUI

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X