CARABINIERI

Minaccia un dipendente dell'ospedale di Nicosia con un coltello, fermato

Si tratta di un trentenne di Leonforte

NICOSIA. I carabinieri hanno fermato un 30enne  di Leonforte che, armato di coltello, ha minacciato un dipendente  dell'ospedale Basilotta di Nicosia, in provincia di Enna. L'uomo,  incensurato, deve rispondere di violenza e minaccia ad un  incaricato di pubblico servizio.  L'indagato, secondo una ricostruzione dei militari, si era recato  in ospedale per esigenze personali sanitarie. Ma, giunto in  prossimità dell'ingresso, ha trovato la sbarra chiusa. Così ha  chiesto ad un dipendente della struttura sanitaria, addetto alla  portineria, di farlo entrare. L'impiegato gli ha risposto di non  potergli consentire l'ingresso dell'auto in quanto non  autorizzato. A quel punto l'uomo, infastidito dalla risposta, ha  tirato fuori un coltello dalla tasca minacciando il dipendente.

L'addetto all'ingresso, a quel punto, intimidito dalle minacce, ha  aperto la sbarra e chiamato successivamente il 112, richiedendo  aiuto. I militari della Stazione Carabinieri di Nicosia, giunti  sul posto, hanno rintracciato il 30enne, trovandolo in possesso  del coltello. L'uomo è stato condotto in caserma e posto in stato  di fermo. Il pm di turno della Procura di Enna, informato  dell'arresto, ha disposto l'immediata liberazione dell'indagato.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X