ORGANICO RINFORZATO

Enna, tre giovani magistrati in arrivo alla Procura

di
Siciliani, per loro si tratta della prima nomina e sono già venuti a prendere contatti con l’ufficio. A novembre la loro entrata in servizio

ENNA. Tre magistrati siciliani hanno scelto come propria destinazione la Procura di Enna. La notizia è trapelata ieri mattina, perché alcuni giorni fa i tre sono venuti in Tribunale per prendere contatto con l’ufficio dove lavoreranno dal prossimo 23 novembre. I tre hanno dunque scelto volontariamente di venire a Enna, una Procura che in passato non è mai stata tra le più ambite, forse per motivi geografici; benché sia anche tra le più importanti, considerato il rilevante profilo delle attività svolte. Ed è una scelta importante anche per la stessa Procura, perché contribuirà a risolvere, fra otto mesi, l’emergenza-organico che è già presente in maniera problematica. Fra i tre magistrati c’è anche un pubblico ministero originario della provincia di Enna, Stefania Leonte di Calascibetta, poi un palermitano, Giovanni Romano, e Francesco Lo Gerfo di Taormina. Attualmente, si diceva, in Procura è quasi emergenza: oltre al procuratore Calogero Ferrotti, rimangono solo cinque sostituti procuratori, ovvero Ugo Rossi, Francesco Rio, Marco Di Mauro, Ferdinando Lo Cascio e Fabio Scavone. Ma quest’ultimo, collaboratore di funzioni direttive, ha già vinto il concorso interno e a breve si insedierà come Procuratore Aggiunto a Siracusa.

Leggi la versione integrale e le altre notizie in edicola o sul giornale digitale CLICCA QUI

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X