IL CASO

Nicosia, il vescovo: "La diocesi non sarà soppressa"

Dopo le recenti voci

NICOSIA. Nessun pericolo di soppressione per la Diocesi di Nicosia. Ad affermarlo, con fermezza smentendo voci allarmistiche che si erano diffuse nei mesi scorsi, è il vescovo Salvatore Muratore che anzi ricorda come il prossimo anno si festeggerà, con una serie di eventi, il bicentenario dell’erezione della Diocesi di Nicosia. «Al momento – afferma il vescovo Salvatore Muratore – non c’è nessun procedimento in atto relativo alla chiusura della nostra Diocesi. La Santa Sede prima di prendere decisioni di questi tipo interpella la Conferenza episcopale italiana, poi la Conferenza episcopale regionale e quindi chiede una relazione al Vescovo». Ma il titolare della Diocesi non ha ricevuto nessuna richiesta di questo tipo. «Non solo di tutto questo iter non è avvenuto nulla ma – sottolinea il vescovo Muratore – nulla di tutto ciò si prospetta all’orizzonte». A creare l’allarme, trasformato ben presto in allarmismo, erano state le affermazioni di Papa Francesco riguardo al numero eccessivo dei vescovi.

Leggi la versione integrale e le altre notizie in edicola o sul giornale digitale CLICCA QUI

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X