CARABINIERI

Calascibetta, torna a casa ubriaco e picchia la moglie: in cella

di
A un certo punto alcuni familiari che vivono nelle vicinanze hanno avvertito i carabinieri: l’uomo è stato arrestato con l’accusa di maltrattamenti

CALASCIBETTA. Torna a casa ubriaco e riempie di botte sua moglie. La donna finisce in ospedale con una costola fratturata e escoriazioni in varie parti del corpo e lui viene arrestato per maltrattamenti.

È accaduto sabato a Calascibetta e l'arresto è la conclusione di una serata d'ordinaria follia per un marito xibetano, che appena giunto a casa avrebbe avuto un contrasto con la moglie, per motivi che gli investigatori definiscono semplicemente "futili", e a quel punto avrebbe cominciato a picchiarla in maniera brutale. A un certo punto alcuni familiari che vivono nelle vicinanze, forse perché chiamati dalla moglie o forse sentendo dei rumori, hanno avvertito il 112 e sul posto sono arrivati i militari della stazione del posto, che in pochi minuti hanno individuato e arrestato il marito in flagranza di reato. Intanto la giovane donna è stata portata al Pronto soccorso dell'ospedale Umberto I. Qui il personale ha medicato le sue ferite e ha formulato una prognosi di venti giorni. L'uomo dunque si trova in stato di arresto, in una camera di sicurezza del comando provinciale dell'Arma dei carabinieri di Enna, in attesa dell'udienza di convalida.

 

Leggi la versione integrale e le altre notizie in edicola o sul giornale digitale CLICCA QUI

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X