DROGA

Serra di marijuana a Enna, studenti dal giudice

di

ENNA. Hanno trascorso la loro terza notte in una cella, nelle camere di sicurezza del comando provinciale dei carabinieri. Solo questa mattina alle 11 i due studenti di Giurisprudenza catanesi dell'Università di Enna, arrestati sabato sera per produzione e detenzione ai fini di spaccio di marijuana, compariranno di fronte al Gip. L'udienza di convalida degli arresti, che inizialmente si sarebbe dovuta svolgere l'altro ieri pomeriggio, è slittata a oggi.

In aula ci sarà il giudice e il Pm Fabio Scavone, che non ha chiesto dunque il processo per direttissima. E l'indagine prosegue, condotta dagli uomini del Nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Enna, diretti dal tenente Francesco Zangla, che lunedì mattina ha illustrato i dettagli dell'operazione assieme al colonnello Paolo Puntel, comandante provinciale dell'Arma. Denunciati a piede libero sono anche i loro coinquilini, tutti originari del Catanese e del Siracusano, che condividono con loro una casa a Enna bassa.

Leggi la versione integrale e le altre notizie in edicola o sul giornale digitale CLICCA QUI

© Riproduzione riservata

TAG: ,

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X