ENNA

Pensionato ucciso nel garage, assolto operaio

di
Francesco Colica, 28 anni, era accusato di aver ammazzato d'impeto l'anziano con oltre cinquanta colpi di cacciavite

ENNA. La Corte d'assise di appello di Catania ha assolto l'unico imputato del processo per l'omicidio di Prospero Catalano, il pensionato di 68 anni ammazzato il 21 settembre del 2007 all'interno di un garage fuori paese di sua proprietà.

È stato assolto con formula piena Francesco Colica, operaio ventottenne di Catenanuova, difeso dall'avvocato Antonio Impellizzeri, che era accusato di aver ammazzato "d'impeto" l'anziano, con oltre cinquanta colpi di cacciavite, perché lui gli aveva negato una piccola somma di denaro.

Presente in aula con i suoi genitori, a fine udienza il giovane Colica è scoppiato in un pianto liberatorio. La sentenza è stata emessa dopo un'ora di camera di consiglio dalla Corte di Catania, presieduta dal giudice Antonio Giurato. E arriva dopo che Colica era stato riconosciuto colpevole in primo grado, dalla Corte d'assise di Caltanissetta, con condanna confermata dalla Corte di appello nissena.

Leggi la versione integrale e le altre notizie in edicola o sul giornale digitale CLICCA QUI

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X