L'INCHIESTA

Fango e nebbia, il difficile viaggio sulla 575

di
Niente segnaletica e avallamenti continui, la testimonianza dei pendolari dell’Oasi

TROINA. Difficile e rischiosa la vita dei pendolari che quotidianamente transitano sulla statale 575, che collega Troina a Catania. Da anni sull’importante arteria solo interventi tampone e l’ennesimo intervento di somma urgenza, affidato dall’Anas ieri, dovrebbe iniziare oggi. «Fino al Simeto – spiega Rosario Spada, direttore del dipartimento per l’Involuzione cerebrale senile dell’Oasi, e pendolare da un ventennio – la situazione è accettabile, ma dopo la strada è di difficile percorrenza e lo era già prima delle ultime frane». Le ultime frane sono quelle che si sono verificate domenica notte, ai chilometri 5.3 e 13.1, dove si procede con il senso unico alternato indicato dai cartelli ma non disciplinato dal semaforo.

Leggi la versione integrale e le altre notizie in edicola o sul giornale digitale CLICCA QUI

 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X