COMUNE

Amministrative, Crisafulli "sfida" Renzi: "Matteo, stai sereno"

Scioglierà venerdì la riserva, decidendo se candidarsi o meno a sindaco. "Non mi risulta alcun veto del premier, e comunque sono Cuperliano"

ENNA. «Io non volevo assolutamente candidarmi, ma  l'insieme di queste questioni mi sta turbando. Non escludo di  candidarmi». Lo ha detto il segretario provinciale del Pd di Enna,  Vladimiro Crisafulli, a 24Mattino su Radio 24. Crisafulli  scioglierà venerdì la riserva, decidendo se candidarsi o meno a  sindaco di Enna.   «A me - ha aggiunto - non risulta alcun veto di Renzi. Non mi ha  chiamato e non è poco, visto che sono il segretario provinciale».  E al conduttore che gli faceva notare che era stato definito  'impresentabilè per le elezioni politiche, Crisafulli ha  risposto: «Allora c'era un motivo, un procedimento penale che  avevo in corso. Oggi questo problema non c'è quindi a norma di  Statuto sono non presentabile ma presentabilissimo». Crisafulli ha  risposto anche a Angelo Argento, dirigente nazionale del Pd  secondo il quale «Renzi ha deciso che Crisafulli non si può  candidare». «Quindi è il partito di Renzi, non è il Partito  democratico - ha detto ironicamente Crisafulli a Radio 24 -.  Questo dettaglio mi era sfuggito... Io comunque non sono renziano,  sono l'unico cuperliano con cui Cuperlo ha vinto in Italia». E  all'invito del conduttore di chiamare Renzi, Crisafulli ha chiuso:  «Casomai qualcuno della Direzione deve chiamare me, magari non  Renzi che ha altre cose da fare. Ma qualcuno vicino a lui dovrebbe  chiamarmi». Insomma lei a Renzi proprio non piace: «E vabbè, ce  ne faremo una ragione. Io gli dico 'Renzi stai serenò».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X