VERSO LE ELEZIONI

Amministrative a Enna, Crisafulli non si fa da parte: "Anche se Renzi dice di ritirarmi, vado avanti"

L'ex senatore: "Io devo gestire il partito locale, di cui sono segretario"

ENNA. «Anche se me lo dovesse ordinare Matteo Renzi o  mi chiamasse personalmente, non ci penso proprio a fare un passo  indietro. Intanto, non capisco il concetto dell'ordine.  Ascolterei, come è giusto, le sue argomentazioni e poi le  sottoporrei al PD di Enna. Non penso comunque che lo voglia fare  nè che abbia il tempo di farlo. Se non ci sono argomenti, non  rinuncio». Lo ha detto l'ex senatore del PD Vladimiro Crisafulli  intervenendo a «KlausCondicio», il talk show di Klaus Davi in onda  su You Tube (www.youtube.com/klauscondicio), sulla questione della  sua possibile candidatura a sindaco di Enna.  «Non è un fatto personale tra me e Renzi - ha aggiunto Crisafulli  -. Ci mancherebbe altro che io rinunci. Sono segretario  provinciale del PD. Lei pensa che io possa prendere decisioni  senza sentire il partito locale?».   Quanto alla posizione del PD siciliano, Crisafulli ha detto: «Non  parlo per gli altri, ma mi pare di capire che il PD siciliano  abbia detto che, se non ci sono argomentazioni serie, non si  capisce perchè io non possa correre. L'orientamento, comunque, è  quello di fare le primarie».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X